News

Le Terrazze di Zighidì
10 Mar

Il video “Pantelleria vuole nascere” – la sensibilizzazione per il punto nascite

Prosegue la battaglia, più che civile ed elegante che si sta svolgendo contro la chiusura del Punto Nascite di Pantelleria.

Questa mattina la novità proposta dalle gestanti dell’isola che si stanno opponendo, insieme a tutta la popolazione, alla decisione della Regione Sicilia.

Quest’ultima, motivata dai tagli sulla sanità, ha dunque deciso non solo di non riaprire e per sempre un reparto dell’Ospedale Nagar molto importante, ma anche di non dare proroghe nonostante il periodo critico dal punto di vista sanitario, a causa del Coronavirus.

Pare, più che una manovra finanziaria uno sberleffo, uno schiaffo da infliggere ad una comunità che per millenni in tutta la sua storia antica e ricca, con orgoglio difende i propri patrimoni, tra cui quello etnico.

Così, forse con questo breve video, le donne pantesche vogliono stimolare, con la loro grande dolcezza e intelligenza, ad una riflessione che è ben più profonda e possente, come il mare che circonda la Perla Nera del Mediterraneo.

Ecco video prodotto dall’aps Resilea a sostegno della comunità pantesca; nello specifico videomaker Gianpaolo Rampini, autrici Alessandra Raichi, Annalucia Cardillo, che hanno realizzato una piccolissima opera quanto mai suggestiva e malinconica nella sua bellezza:

Video

Facciamo RIAPRIRE subito il Punto Nascite di #pantelleria!!

Facciamo RIAPRIRE subito il Punto Nascite di #pantelleria!!✍️FIRMA la petizione 👉 http://chng.it/hJb6kwsz⁉️PERCHÈ⁉️La caratteristica di abitare su un’Isola che dista circa 180 km dalla terra ferma, dovrebbe bastare a giustificare la volontà di avere un punto nascite aperto ed efficiente.A questo va sommata l’esigenza socio-culturale di voler partorire nella propria Terra, affiancate dai propri affetti, nel proprio ambiente domestico. Per garantire la continuità di appartenenza e di radicalità al proprio territorio alle generazioni future. Per scongiurare lo spopolamento che ne consegue. Per non gravare sull’economia familiare che il trasferimento sulla terraferma inevitabilmente comporta.

Pubblicato da Pantelleria vuole Nascere su Lunedì 9 marzo 2020

Lascia una Risposta